Il Giro dei Venti
Il Giro dei Venti
Il Giro dei Venti

I Percorsi

Tra terra e mare

Leuca-Otranto: la litoranea delle meraviglie

La prima tappa cicloturistica de Il Giro dei Venti ci porta da Santa Maria di Leuca a Otranto e ritorno.

Si parte dunque dal punto più a sud della Puglia, dalla punta del tacco d’Italia, dove sorge una delle sue località più affascinanti: Santa Maria di Leuca. Adagiata tra Punta Meliso e Punta Ristola, i due promontori rocciosi che ne abbracciano il lungomare, vanta una storia antichissima popolata da miti e leggende. Proprio di fronte alla sua costa, il mare Adriatico e lo Ionio si incontrano. E tuttavia, per via della diversa salinità, mai si mescolano, creando giochi di colori di indicibile bellezza.

Dopo circa 100 km di cicloturistica, accompagnati dai paesaggi della litoranea Adriatica, si arriva ad Otranto, la prima città che vede sorgere il sole in Italia, per questo chiamata anche “Porta d’Oriente”. Uliveti, mura di cinta, fortezze e case dai colori pastello caratterizzano il borgo, uno dei più belli d’Italia, nonché giro di boa per far ritorno a Leuca.

Corfù: isola di sovrani e artisti

La tappa in Grecia è una cicloturistica da vivere tra i paesaggi di Corfù, “capitale” del Mar Ionio.

Villaggi sul mare e viali alberati, monasteri e castelli, insenature nascoste e baie mozzafiato. Gli stessi scorci che hanno stregato, nei secoli, letterati e aristocratici – come l’imperatrice d’Austria Sissi, che qui amava trascorrere le sue vacanze, e il poeta inglese Lord Byron – ci accompagneranno lungo tutto il percorso.

Leuca-Gallipoli: verso la Perla dello Ionio

La seconda tappa italiana ci porta da Santa Maria di Leuca a Gallipoli.

Pedalando per 113,8 km attraverso il Salento, tra città, borghi e natura, si arriva a Gallipoli, la “Città Bella” (dal greco Kale Polis). Si staglia sulla costa ionica a una quarantina di chilometri da Lecce, con il suo borgo antico arroccato sopra un isolotto di origine calcarea e collegato alla città nuova da un ponte ad archi risalente al 1600. Le mura, i bastioni e le torri che un tempo proteggevano la città dagli invasori oggi la riparano dalle mareggiate, donandole un fascino d’altri tempi.

Tra i due mari

Le acque cristalline del mar Adriatico e del mar Ionio saranno il palcoscenico delle tre veleggiate sottocosta, ognuna della durata di 3-4 ore. Il vento, elemento essenziale per ogni velista, definirà le rotte: in base alle condizioni, Roberto Ferrarese, pluricampione mondiale e responsabile sezione Vela Il Giro dei Venti, valuterà giorno per giorno su quale mare navigare, se sul mar Adriatico, nella rotta Leuca-Otranto, o se sul mar Ionio, nella rotta Leuca-Gallipoli. È prevista una veleggiata tra le coste di Corfù, meta che verrà raggiunta da ogni equipaggio tramite una navigazione notturna (durante il trasferimento notturno delle barche è consentito l’ausilio del motore).

Programma

Otto giorni di scoperte

27 Maggio – Baciati dalla Fortuna

Ritrovo a Santa Maria di Leuca (LE) e check-in entro le ore 16.00. 

Ore 20.00 ritrovo presso lo Yacht Club di Leuca per l’aperitivo di benvenuto, la formazione a sorteggio dell’equipaggio – composto da una coppia di amici ciclisti e una coppia di amici velisti – e la consegna dei pacchi gara

Pernottamento in barca.

28 Maggio – Inizia l’avventura

Per i ciclisti: sveglia ore 05.00, prima colazione e ritrovo alla griglia di partenza per la prima tappa cicloturistica Leuca-Otranto e ritorno.

Per i velisti: sveglia, prima colazione e ritrovo in struttura per un briefing con Roberto Ferrarese.

Pranzo a Leuca.

Nel tardo pomeriggio, prima veleggiata sotto costa con velisti e ciclisti.

Cena.

Pernottamento in barca.

29 Maggio – Sguardi salentini

Sveglia, colazione e ritrovo. Trasferimento in pullman verso il tratto di costa racchiuso tra Porto Badisco, a Sud, e Torre Sant’Emiliano a Nord, alla scoperta del parco naturale “Otranto-Santa Maria di Leuca”, che si estende per circa 57 chilometri lungo la costa orientale del Salento. Le attività itineranti permetteranno di entrare in contatto con aziende locali per assaporare la più autentica tradizione salentina.

  • Ore 10:00 – Welcome to The Land of Surprise
  • Appuntamento per un welcome drink presso l’agriturismo Grotta dei Cervi
  • Ore 11:00 – Il Cammino
    Un percorso meditativo e rilassante, della durata di circa due ore.
  • Ore 13:00 – Pranzo Sociale
    A tavola con i produttori del territorio, tra assaggi e racconti. Fil rouge dell’incontro: il buon cibo e la sostenibilità.
  • Ore 15:00 – Live Music & Art Performance
    Un momento di performance musicale ed artistica.
  • Ore 16-19:00 pm – Waiting for the Sunset
    Un pomeriggio di relax e benessere tra laboratori dedicati al cibo, all’arte della pietra e della ceramica, alla danza e alla musica, ma anche percorsi benessere con massaggi, trattamenti, momenti di meditazione e yoga. Aspettando il tramonto. 

Cena con serata danzante.

Ritorno a Leuca con trasferimento privato. In notturna ogni equipaggio salperà con la propria barca verso l’isola di Corfù (Grecia). Tutti i partecipanti dovranno essere a bordo con le biciclette caricate sulle barche.

[Per chi usufruirà del noleggio barca è prevista la presenza di uno skipper a bordo per l’intera esperienza (lo skipper non potrà partecipare alle veleggiate sotto costa)].

Pernottamento in barca.

30 Maggio – Corfù la misteriosa

Sveglia e colazione al porto di Gouvia. Partenza alla scoperta dell’isola di Corfù, antico crocevia di tradizioni e civiltà, insieme alle guide locali. Tra spiagge, uliveti e villaggi pittoreschi.

Pranzo.

Nel pomeriggio, la seconda veleggiata sotto costa.

Cena.

Pernottamento in barca.

31 Maggio – Vento in faccia

Per i ciclisti: sveglia di buon mattino, prima colazione al porto di Gouvia e ritrovo alla linea di partenza per una cicloturistica nell’isola di Corfù.

Per i velisti: sveglia e prima colazione. Briefing con Roberto Ferrarese.

Trasferimento con imbarcazione privata da Gouvia a Kerkyra (Corfù) e sosta per un tuffo rigenerante nelle splendide calette.

Pranzo.

Aperitivo, buffet e spettacolo danzante.

Ritorno a Gouvia con trasferimento privato. In notturna ogni equipaggio salperà con la propria barca verso Leuca. Tutti i partecipanti dovranno essere a bordo con le biciclette caricate sulle barche.

1 Giugno – Verso la fine

Sveglia e colazione allo Yacht Club di Leuca. 

Ritrovo al porto per il trasferimento in pullman verso alcune delle migliori cantine del Salento, per degustare i vini autoctoni più apprezzati al mondo.

Pranzo.

Ritorno a Leuca in pullman per l’ultima veleggiata, che si terrà nel pomeriggio.

Cena.

Pernottamento in barca.

2 Giugno – And the winner is…

Per i ciclisti: sveglia di buon mattino e ultima tappa cicloturistica Leuca-Gallipoli e ritorno.

Per i velisti: sveglia e prima colazione.

Pranzo. 

Nel pomeriggio trasferimento in pullman privato nella città di Spongano per il closing party: una grande festa dedicata a tutti i partecipanti, con la premiazione dei primi 3 team classificati, che si terrà presso la sede di Workness nel palazzo settecentesco Filograna a Spongano.

Ritorno in pullman privato a Leuca e pernottamento in barca.

3 Giugno – A presto

Sveglia, prima colazione per tutti e saluti.

*Il programma presentato è suscettibile a variazioni e modifiche al fine di garantire la sicurezza di tutti e la buona riuscita dell’esperienza

Premi

Le vittorie da conquistare

Il Giro dei Venti

Premio

L’equipaggio vincitore si aggiudicherà una vacanza della durata di 7 giorni (dal 25 maggio al 1° giugno 2024) presso Palazzo Maresgallo, storica location a cinque stelle immersa nel cuore del Salento (o in un’altra struttura equivalente). Il premio è valido per ciascuno
dei 4 membri dell’equipaggio, più un accompagnatore a testa.

Il Giro dei Venti

Premio

L’equipaggio che si aggiudicherà la medaglia d’argento sarà premiato con una vacanza della durata di 7 giorni (dal 25 maggio al 1° giugno 2024) presso Naturalis Bio-Resort, elegante dimora a cinque stelle immersa in oltre 18mila ettari di natura (o in un’altra struttura equivalente) a Martano (LE). Il premio è valido per ciascuno dei 4 membri dell’equipaggio, più un accompagnatore a testa.

Il Giro dei Venti

Premio

Il terzo equipaggio classificato sarà premiato con una vacanza della durata di 7 giorni (dal 25 maggio al 1° giugno 2024) presso Tenuta Centoporte, resort a quattro stelle (o in un’altra struttura equivalente) sulla costa salentina, a Otranto. Il premio è valido per ciascuno dei 4 membri dell’equipaggio, più un accompagnatore a testa.

Iscriviti

Entra nell’avventura

A problem was detected in the following Form. Submitting it could result in errors. Please contact the site administrator.